Angelo custode

14 ottobre 2012

PaoloGallina

Scrive Paolo Gallina:

Questo immaginetta incastonata in una cornice d’argento cesellato stava attaccata sul muro sopra il mio lettino. Alle mie spalle, proprio come un angelo custode. Avrò avuto due, tre anni. Il lettino era di ferro cromato con le spondine che si alzavano e abbassavano lungo due guide cromate collocate alle estremità. Quando non dormivo ero impegnato in due giochi. Uno consisteva nell’abbassare e alzare la spondina alla mia sinistra. Nell’altro gioco, calcando i talloni sul materasso, mi spingevo indietro fino a quando con la testa non toccavo la testiera del letto. A quel punto alzavo il braccio destro, sollevando leggermente anche la spalla, e con il dito indice proteso titillavo la parte inferiore della cornicetta facendola pencolare sul chiodino dove stava appesa. Era questa un’operazione molto impegnativa perché la cornice era collocata a un’altezza che per raggiungerla ero costretto ad allungarmi tutto. Ciò non mi consentiva di muovere la cornice con gesti misurati, ma piuttosto a scatti e questo talvolta provocava la sua caduta. Smettevo allora di giocare e mi “incantavo” a guardare quell’angelo custode sollevato da terra, senza piedi e quella bambina protesa a cogliere un bocciolo rosso che inspiegabilmente stava alle sue spalle.

Annunci

3 Risposte to “Angelo custode”


  1. Esattamente quello che fa mio figlio di due anni: il lettino è lo stesso, l’immagine dell’angelo custode è leggermente meno ricca, ma il gioco di abbassare col piede la spondina di sinistra è esattamente lo stesso.

  2. Paolo Gallina Says:

    E’ bello riscontrare anche in questi comportamenti infantili la perpetua ciclicità della vita. Grazie a tuo figlio Maurizio che ha inverato il mio ricordo.

  3. rossella Says:

    Esattamente quell’ immagine dell’angelo e della bambina credo fosse a casa dei miei nonni paterni, oggi è stampata nella mia memoria e rivederla su questo blog mi ha fatto andare indietro di 20 anni… quei colori, quel gesto di sporgersi, ho fantasticato molto su questa scena!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: